1.DESCRIZIONE E FINALITA’ DEL CONTEST:

A partire dall’ episodio pilota già realizzato dalla produzione Granfaro, verranno selezionate opere narrative (soggetto, corredato o meno da sceneggiatura e storyboard) separatamente per ogni singolo episodio, sulla base delle quali la produzione realizzerà i video delle puntate.

L'idea di base è quella di recuperare la rappresentazione formale e narrativa dello stile tipico del thriller all'italiana degli anni 70, la cui costante ricerca e sperimentazione di inquadrature e movimenti di macchina, mai banali ma di forte impatto visivo, richiamavano l'attenzione sulle potenzialità visive del linguaggio cinematografico. Una costruzione tecnico-narrativa incentrata sull'atto del vedere, tanto sul piano delle angolazioni e dei movimenti della macchina da presa, anche nell'ampio uso di soggettive e macro, sfociando in lunghi piani sequenza o all'opposto in un arguto e disinvolto uso del montaggio, quanto sull'attenzione accurata per l'elemento scenografico-architettonico e sonoro-musicale.

 

2.REQUISITI DEGLI AUTORI:

Il contest è aperto a tutti gli autori italiani e stranieri che abbiano compiuto la maggiore età al momento dell’iscrizione al contest; nel caso in cui l’autore sia minorenne sarà necessaria una liberatoria autenticata da un tutore legale dello stesso.

 

3.REQUISITI DELLE OPERE:

All’autore viene concessa piena libertà nella scelta della trama purché i temi trattati non siano contrari a norme di legge[1] o risultanti lesivi e offensivi dei diritti umani e della dignità della persona o comunque contrari ai principi etici e morali.

La trama deve altresì essere contestuale e contigua rispetto all’episodio precedente e deve presupporre le seguenti caratteristiche:

-Location: Roma (aree non comprese nel Centro Storico e non appartenenti al patrimonio storico-culturale). La produzione si riserva di cambiare alcune location scelte nella stesura del soggetto in base a particolari questioni ostative che possano sopraggiungere durante la realizzazione dell'episodio.

-Numero personaggi principali aggiuntivi: non più di 3 rispetto all’episodio precedente.

L’elaborato (soggetto ed eventuale sceneggiatura), pena l’esclusione dal concorso, dovrà avere le seguenti caratteristiche:

  • essere scritto in lingua italiana o in lingua inglese;
  • essere originale (detto di opera letteraria, figurativa e simili, che è di mano dell’autore: più in generale, di qualunque cosa che sia nella forma d’origine e non sia stata “copiata”, “riprodotta" ovvero “tradotta” né “alterata” da opera di altro autore) o ispirata ad opere delle quali sono decaduti i diritti d’autore;
  • essere inedito (mai pubblicato, neanche parzialmente, in nessuna forma né mezzo);
  • non essere stato oggetto di partecipazione ad altri concorsi;
  • Il soggetto deve essere redatto al massimo in una cartella dattiloscritta; la sceneggiatura (da inviare facoltativamente) deve essere redatta tra un minimo di 8 e un massimo di 10 cartelle dattiloscritte all’americana.

Non vi è alcun limite sul numero di soggetti/sceneggiature che ciascun autore potrà inviare.

Lo storyboard (da inviare facoltativamente) deve avere le seguenti caratteristiche: format da 9 pannelli illustrati per tavola, compresa una sintesi sotto ciascun pannello che ne spiega il contenuto e la numerazione a fianco (cfr. esempio in storyboard.pdf).

 

4.MODALITÀ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE

Per poter partecipare al contest è necessario registrarsi sul sito www.granfaro.it e caricare i file nella pagina "Partecipa" all'interno della sezione "Contest" . I dati personali raccolti saranno trattati in ottemperanza alla normativa vigente in materia di privacy (DL 196/2003). Alla conferma dell’avvenuta iscrizione, le opere potranno essere inviate tramite un apposito modulo. Per il primo episodio l’invio può essere effettuato dal 29/11/2014 al 31/01/2015 e verranno accettati i primi 30 elaborati ricevuti che rispettano i requisiti prestabiliti; per gli altri episodi sarà data opportuna comunicazione sul sito. I formati accettati sono i seguenti: PDF, WORD, FINAL DRAFT.

 

5.SELEZIONE E PREMI

Gli elaborati accettati saranno pubblicati sul sito (sezione IN CONCORSO), dove gli utenti potranno votare il soggetto del primo episodio dal 08/02/2015 al 22/02/2015. Per gli altri episodi sarà data opportuna comunicazione sul sito.

L’autore del soggetto più votato verrà premiato con una targa di riconoscimento e verrà coinvolto nello sviluppo dell’episodio; per gli autori classificati tra il 2° e il 5° posto sono previsti attestati di “partecipazione con merito”. Ai primi 5 saranno inoltre riservati vari gadget. I risultati del contest verranno pubblicati tempestivamente sul sito con la data e il luogo della premiazione. 

 

6.DIRITTI E RESPONSABILITÀ DEI PARTECIPANTI

Ogni partecipante dichiara di possedere tutti i diritti sugli originali, conserva la proprietà delle opere trasmesse, e cede il diritto d’uso illimitato alla produzione Granfaro.

Ogni partecipante è responsabile di quanto costituisce il contenuto delle opere presentate, sollevando gli organizzatori del contest da ogni responsabilità. Il partecipante dovrà inoltre informare gli eventuali interessati citati negli elaborati nei casi e nei modi previsti dal DL 196/2003 (art. 10) nonché procurarsi il consenso alla diffusione degli elaborati. I suddetti consensi (liberatorie) dovranno essere prodotti, se richiesti dall’organizzazione del concorso.

*****

La partecipazione al contest implica l’accettazione espressa di tutti gli articoli del presente regolamento.

La produzione si riserva il diritto di predisporre un’eventuale integrazione del presente regolamento in riferimento ad un singolo episodio della web serie.

Per ogni caso non previsto espressamente dal regolamento decideranno gli organizzatori del concorso.

La produzione si riserva il diritto di modificare parte dell’opera vincitrice del contest in relazione alla disponibilità delle proprie risorse.

CONTATTI

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

[1] In particolare, si ricorda che dal 7 novembre, a causa di una norma del Ministero degli Interni, non è più possibile usare armi da fuoco ad uso scenico nei film e nelle fiction italiane (Cfr. http://www.anica.it/news/cine-tv-i-set-dei-film-che-utilizzano-armi-di-scena-costretti-a-fermarsi).