Notte a Roma. Un uomo scende la scalinata che porta all’uscita dal parco. E’ impegnato in una conversazione al cellulare che termina giunto alla cancellata. 

Pochi passi e arriva alla sua auto. Un sms attira la sua attenzione. Una breve occhiata al cellulare e l'auto parte di gran carriera.

L'auto percorre la tangenziale e giunge allo Scalo San Lorenzo nei pressi dell'HOTEL VIBEL , avviandosi al parcheggio.

All'interno di una camera dell'hotel, sul letto giace il cadavere di una donna mentre da un piccolo lucernaio, che dà su un terrazzino, si nota la presenza di un uomo.

Al parcheggio , l'uomo in attesa nell'auto, nota una donna uscire con passo deciso dall'edificio . La donna avanza in direzione dell’auto e le passa accanto. L'uomo a sua volta esce e la segue.

L'uomo del terrazzino osserva la scena dall'alto.

La donna è sempre più cosciente di essere seguita. Avanza rapidamente voltandosi ripetutamente. Dietro di lei, l'uomo tiene il suo passo.

Giungono ad un sottopassaggio stradale. La donna sul ciglio di sinistra. L'uomo, distanziato, sul ciglio di destra.

Un taxi sopraggiunge frontalmente nella loro direzione.

La donna scatta velocemente. L'uomo fa altrettanto. I metri di vantaggio consentono alla donna di fermare l'auto. Si getta rapidamente sui sedili posteriori.

Il taxi riparte e passa accanto all'uomo. Il suo sguardo incrocia con disappunto quello della donna.

L'auto si allontana. La donna può adagiarsi sullo schienale, l'uomo non è più nel suo campo visivo. Solo allora emette un sospiro di sollievo.